Rogo presso uno stabilimento che smaltisce rifiuti a Vignate

Vignate: incendio in un capannone

Incendio in un capannone a Vignate, in provincia di Milano. Le fiamme sono divampate nella serata di domenica 28 giugno 2020 intorno alle ore 19.30 circa, in via Camporicco, presso la sede di uno stabilimento specializzato nello smaltimento rifiuti in carta, cartone e plastica.

Vignate: incendio in un capannone

Nel capannone di Vignate, nei pressi della Cassanese, arrivano rifiuti dalla raccolta differenziata urbana, pertanto si teme inquinamento dell’aria nella zona. Una volta scattato l’allarme sono giunti sul posto i vigili del fuoco del comando provinciale di Milano, con diversi mezzi tra autobotti e autoscale per sedare l’incendio, un’ambulanza del 118, i carabinieri e alcuni tecnici Arpa.

Dopo circa due ore i pompieri sono riusciti a domare le fiamme, che hanno però distrutto gran parte dei rifiuti all’interno dello stabilimento.

Ignote le cause dell’incendio

Non sono ancora note le cause dell’incendio, i tecnici Arpa hanno raccolto alcuni campioni per procederne all’analisi e dare contributo alle indagini in corso. In particolare, il loro ruolo è quello di accertarsi che non vi siano tracce di sostanze inquinanti o pericolose nell’aria, dannose anche per la salute delle persone.

Al momento del rogo, una grossa colonna di fumo si è alzata in cielo, visibile a chilometri di distanza. Sembra che all’interno della Fratelli Palmieri srl, con sede a Cologno Monzese, non fossero contenuti materiali tossici. L’azienda infatti non tratta rifiuti pericolosi sin dalla sua apertura nel 2007. Fortunatamente non ci sono stati feriti né vittime a seguito dell’incendio divampato la notte scorsa.