Rojc (Pd): non ritiro firma per referendum su taglio parlamentari

Pol/Arc

Roma, 9 gen. (askanews) - "Ho sottoscritto con convinzione la richiesta di referendum e non intendo ritirare la mia firma. Sono stupita che qualcuno abbia pensato a un mio voltafaccia". Lo afferma la senatrice dem Tatjana Rojc, smentendo le voci che hanno inserito il suo nome in una rosa di senatori del Pd che si appresterebbero a ritirare la loro firma dalla richiesta di referendum sul taglio dei parlamentari.

"Le ragioni che mi hanno indotto a firmare con convinzione sono più che mai attuali - spiega la senatrice espressione della minoranza slovena - e coinvolgono il diritto di interi territori e delle minoranze a non essere cancellate dal Parlamento italiano. Si poteva e si può pensare a una riduzione, ma questa legge reca un grave vulnus alla Costituzione, mentre le riforme costituzionali vanno pensate diversamente".