Rolfi(Lombardia):da agricoltura solo 10% domande sanatoria migranti

Red-Asa

Milano, 17 giu. (askanews) - "Sono solo 2.200 in tutta Italia le richieste di regolarizzazione provenienti dal settore agricolo, meno del 10% del totale. I numeri non hanno colore politico, per fortuna. E quelli relativi alla sanatoria di clandestini esprimono esplicitamente un concetto: all'agricoltura questo provvedimento non serve. Il Governo ha passato mesi a descrivere gli imprenditori agricoli come 'sfruttatori' di immigrati irregolari e ora il settore attende delle scuse". Lo ha detto l'assessore regionale lombardo all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, Fabio Rolfi, in merito ai numeri ufficiali diffusi dal Governo.

"Le associazioni agricole - ha continuato l'assessore - chiedono da mesi di reintrodurre i voucher, il Governo ha risposto con 'due dita negli occhi', con provvedimenti colmi di ideologia e poco concreti. Sulle filiere in crisi da Roma hanno messo 500 milioni in tutta Italia per diversi settori, quando solo il florovivaismo ha subto 800 milioni di euro di danni". "Sui rimborsi per i danni da maltempo - ha ricordato - stiamo aspettando ancora le risorse per ci che successo ad agosto dello scorso anno". "Troppo lenti e troppo tardi. Meno promesse - ha concluso Rolfi - e pi pragmatismo".