Rolls-Royce Phantom by Spofec, 115 CV in più e cerchi da 24"

redazione@motor1.com (Paolo Alberto Fina)
Rolls-Royce Phantom By SPOFEC

Più grinta, ma senza eccessi, per il tuning messo a punto dalla tedesca Spofec: cambiano fascioni, ruote e la centralina del motore

Osservandola distrattamente, senza soffermarsi troppo sui dettagli, la Rolls Royce Phantom preparata da Spofec non sembra nemmeno un’auto elaborata.

E’ più grintosa, quello sì, ma il tuner tedesco (creato da Novitec solo per le Rolls Royce) ha incattivito il look della berlina inglese senza “calcare” troppo la mano e stravolgerlo, nonostante particolari fuori dalle righe come gli enormi cerchi di 24” realizzati dallo specialista Vossen: “riempiono” meglio la fiancata e si possono ordinare in 72 colori, oltre che nelle rifiniture ad effetto metallo spazzolato o lucidato.

Poche auto sono al livello della Phantom: ecco quali

Il nuovo fascione la rende più stabile

Spofec ha rivisto inoltre il fascione anteriore, il cui design più elaborato non ha solo finalità estetiche: il labbro inferiore più pronunciato riduce la tendenza del frontale a sollevarsi quando la Phantom procede a forti andature, migliorando così la stabilità dell'auto in autostrada.

In questo frangente l’altezza da terra viene ribassata di 4 cm, attraverso una taratura specifica delle sospensioni con molle ad aria. La Phantom ha inoltre minigonne più spesse, nuovi fregi sulle fiancate e modifiche alla parte posteriore, dove si trovano il rinnovato fascione e uno spoilerino nel portello del baule.

Con l'elettronica 115 CV in più

Il motore è lo stesso V12 biturbo di 6.75 litri, che Spofec ha potenziato modificando l’elettronica di controllo: la potenza aumenta da 570 a 685 CV e la coppia aumenta da 900 a 1.010 Nm. Per l’accelerazione da 0 a 100 km/h bastano 5,0 secondi, ma il peso elevato ha suggerito al preparatore di mantenere la limitazione elettronica della velocità a 250 km/h. Il cambio automatico a 8 marce non ha ricevuto migliorie.