Roma, 23enne muore per una buca: era in sella alla sua moto

roma strada

E’ morto a 23 anni Edoardo Giannini: il ragazzo era in sella alla propria moto, un Suzuki Burgman, quando la stessa ha centrato in pieno una buca il cui rifacimento era avvenuto il mese prima. Il suo corpo è caduto in direzione opposta rispetto al suo veicolo. Il ragazzo ha perso il casco a seguito della caduta, avvenuta in tangenziale est, direzione stadio Olimpico, nei pressi di Viale Somalia a Roma. Il decesso in ospedale, all’Umberto I. L’incidente si è verificato intorno alle 05:30 del mattino.

Roma, 23enne muore per una buca

E’ morto a causa di un dislivello che è poi stato rattoppato, ironia della sorte, qualche ora dopo lo schianto. «Il cedimento stradale, dove è intuibile un recente rifacimento» come indica una prima relazione della polizia municipale. Il Simu è il dipartimento infrastrutture e manutenzione urbana del Campidoglio responsabile proprio di quel tratto stradale. Il ragazzo aveva chiuso verso mezzanotte l’attività ristorativa rilevata insieme alla sua famiglia nel quartiere Africano e aveva raggiunto qualche amico. Dopo averli salutati, stava facendo ritorno a casa. E’ morto a causa di una buca per strada che era stata rattoppata il mese prima e che si era riaperta.

I genitori hanno ricevuto la chiamata della polizia intorno alle 07:20 del mattino, lo schianto al suolo si era verificato intorno alle 05:30. Purtroppo Edoardo non ce l’ha fatta e non ne nemmeno la prima vittima delle strade di Roma, che hanno già causato la morte di parecchi motociclisti e cadute anche da parte di persone anziane. E’ emergenza nella Capitale affinché tali spiacevoli incidenti possano essere evitati una volta per tutte.