Roma, al bar senza green pass aggredisce carabinieri

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 14 set. (askanews) - Prima il mancato rispetto delle norme anti Covid 19. Poi resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. E' tutta qui la mattinata di un immigrato nigeriano di 39 anni che è stato arrestato dai carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Tivoli.

I militari sono stati chiamati a gran voce da una barista. Quando gli uomini dell'Arma si sono avvicinati per capire cosa stesse accadendo la donna ha spiegato che all'interno di quel locale di Guidonia si era seduto un uomo che aveva opposto un netto rifiuto alla sua richiesta di esibire il "green-pass".

Inoltre il soggetto in questione aveva insultato la ragazza. Non appena la pattuglia è entrata nel bar quello ha dato in escandescenze e si è scagliato contro un militare, aggredendolo. Dopo una breve colluttazione il 33enne è stato ammanettato e arrestato. L'immigrato, dopo essere stato riportato alla calma, è stato accompagnato in caserma dove è stato trattenuto nele camere di sicurezza, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli