Roma, al Teatro Studio Uno arriva la Biblioteca Condivisa

Roma, al Teatro Studio Uno arriva la Biblioteca Condivisa

Roma, 4 ott. (askanews) – Dal 2009 ad oggi 400 spettacoli, 50 residenze, 10 produzioni. Il 9 ottobre apre la nuova stagione del Teatro Studio Uno di Torpignattara a Roma; tema: “Direzioni Ostinate”. 10 anni di fortezza culturale in una delle periferie più complesse della Capitale, tra sperimentazioni, contemporaneità e nuove drammaturgie.

Con una direzione artistica “partita dal basso” il teatro è riuscito a coinvolgere l’intero quartiere con tante iniziative, fino a fondare tre anni fa LaRocca Fortezza Culturale, una libreria condivisa aperta, luogo di incontro, scambio e condivisione, che, insieme al teatro, ha dato vita a un piccolo polo culturale in periferia.

Alessandro Di Somma, direttore artistico con Eleonora Turco: “Il decimo anniversario è la stagione più ambiziosa per noi, drammaturgia contemporanea e grandi classici per dare al pubblico un ampio raggio di scelta. Inauguriamo con ‘Mutter’, libero adattamento da ‘Madre coraggio e i suoi figli’ di Brecht, poi Giorgia Mazzuccato, nome importante per gli attori under 30 e lo spettacolo ‘Cervus’ in prima nazionale che produciamo noi”.

Il Teatro Studio Uno si è trasformato in una vera casa dell’arte, la “Casa Romana del Teatro Indipendente”, ma non solo.

Eleonora Turco: “Grazie al coinvolgimento del quartiere e alle attività de LaRocca nasce la biblioteca condivisa di quartiere. I cittadini di Torpignattara in questi tre anni ci hanno donato i loro libri e il 9 ottobre negli spazi del Teatro Studio Uno verrà inaugurata la biblioteca condivisa di quartiere”.

Con una sorpresa: “Il regalo più grande ce lo fa Monica Guerritore che il 16 ottobre sarà a LaRocca Fortezza Culturale per presentare il suo libro ‘Quel che so di lei’ che parla di un tema importante come il femminicidio”.