Roma, Ama: raccolta rifiuti regolare, un solo caso positività

Sis

Roma, 19 mar. (askanews) - La raccolta dei rifiuti, a Roma, è regolare. Il Vertice di Ama, con tutto il management dell'azienda e le strutture tecniche, sono costantemente al lavoro, in stretto raccordo con il Campidoglio, per garantire le operazioni quotidiane in linea con le mutate condizioni dovute all'emergenza Coronavirus, con l'obiettivo di dare continuità ai servizi essenziali per i cittadini. Alcune attività vengono progressivamente rimodulate mirando a tutelare al massimo grado la salute dei lavoratori e a svolgere in sicurezza i servizi erogati, nel pieno rispetto di quanto disposto dagli ultimi Dpcm per contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19. Al momento all'azienda risulta, informalmente, un unico caso di positività. Il dipendente era già a casa per malattia da dieci giorni. L'azienda ha comunque attivato immediatamente tutte le misure previste per disinfettare gli ambienti di lavoro. Lo comunica Ama S.p.A. anche in replica a quanto riportato oggi da alcuni media. Nello specifico, la raccolta stradale, che riguarda due terzi dei cittadini romani, si sta svolgendo regolarmente. Nelle aree raggiunte dal "porta a porta", attivo per la restante parte (circa un terzo) di cittadini in vari Municipi, è in corso di rimodulazione l'attività di prelievo dei rifiuti in modo da tutelare sia i lavoratori sia gli utenti. In ottemperanza alle disposizioni governative Ama, inoltre, ha ridotto alla sola mattina gli orari di apertura dei Centri di Raccolta riservati ai materiali ingombranti, elettrici e particolari, raccomandando però ai cittadini di limitare gli spostamenti solo ad esigenze inderogabili e ricorrere, in caso di necessità, al servizio di ritiro a domicilio "Riciclacasa", attivo esclusivamente al piano stradale. Sono stati inoltre chiusi tutti gli uffici Ta.Ri. normalmente aperti al pubblico: gli utenti possono ricorrere ai servizi online o contattare il telesportello tramite lo 06.06.06. Gli accessi a tutti i Cimiteri capitolini sono stati contingentati con il differimento di tutte le pratiche amministrative non urgenti. Proseguono infine anche le operazioni di sanificazione ad hoc delle batterie di cassonetti per i rifiuti su strada: la notte scorsa la task-force Ama, in azione con 5 autobotti, ha sanificato quasi 8.000 contenitori del V, VI e parte del VII Municipio, pertanto i cassonetti sanificati fino ad oggi salgono a circa 38.000. "Stiamo mettendo in campo il massimo sforzo in totale sinergia con Roma Capitale e nel pieno rispetto delle prescrizioni disposte dalle autorità nazionali - sottolinea l'Amministratore Unico di Ama Stefano Zaghis - Tutte le misure possibili di protezione e tutela dei lavoratori sono state tempestivamente attivate e vengono costantemente adeguate in ragione dell'evolversi della situazione".