Roma, Anzaldi (Iv): Raggi tarocca pure apertura nuovo store Apple

Pol/Gal

Roma, 9 gen. (askanews) - "Che bisogno ha il sindaco di Roma di taroccare anche il semplice annuncio dell'apertura del nuovo megastore Apple in centro? Perché Virginia Raggi deve propalare fake news anche semplicemente per annunciare l'apertura del nuovo negozio a Via del Corso? Non c'è nessun 'ritorno' delle archistar nella Capitale, non c'è nessuna nuova sede 'disegnata' da Norman Foster. Il progetto per aprire la nuova sede della Apple a palazzo Marignoli è stato approvato per la prima volta dalla Giunta di centrosinistra nel 2014, ben 5 anni fa". Lo scrive su Facebook il deputato di Italia Viva Michele Anzaldi.

"Tutti coloro che frequentano via del Corso - prosegue Anzaldi - e piazza San Silvestro, a partire dai giornalisti del Sole 24 ore che proprio lì avevano la loro sede, sanno che i lavori nel palazzo ex Ras sono in corso da anni. Se lo ricorda bene chi frequentava l'ex Caffè Aragno ed ex Alemagna, diventato Spizzico, poi chiuso quando la proprietà ha iniziato a sfrattare tutti gli affittuari, tra cui lo store Diesel. Lo studio di Norman Foster, partner storico di Apple quindi non arrivato a Roma grazie alla Giunta M5s, ha curato solo gli arredi e la collocazione interna, non ha 'disegnato' nessuna nuova sede, anche perché il palazzo è ampiamente vincolato. Se finalmente l'area intorno a palazzo Marignoli sarà riqualificata, dopo anni di abbandono e di degrado, è una buona notizia per tutti i romani. Ma non c'è bisogno di impacchettarla di notizie bufala".