Roma, appicca incendio dopo lite tra coinquilini: l'altro lo insegue con un machete

·2 minuto per la lettura
roma fuoco dopo litigio
roma fuoco dopo litigio

Attimi di tensione nella mattinata di mercoledì 20 ottobre nella Capitale dove un appartamento al primo piano situato in una palazzina in via Fonte Buono nel quartiere Montagnola è andato a fuoco dopo che un uomo di origini straniere ha appiccato un incendio a seguito di un litigio avvenuto con un coinquilino. Stando a quanto appreso non ci sarebbero stati feriti, grazie all’intervento dei vigili del fuoco che sono riusciti a domare le fiamme in tempo. A seguito del litigio, uno degli inquilini è uscito per strada con un Machete in mano. Individuato dagli agenti della volante, è stato portato in commissario insieme all’autore dell’incendio, poi identificato.

Roma fuoco dopo litigio, gli inquilini sarebbero tutti stranieri

Una tragedia sfiorata quindi quella avvenuta a Roma dove ha coinvolto gli inquilini dell’appartamento in via Fonte Buono. Stando a quanto riporta “Il Messaggero” si tratterebbe di persone straniere prive di documenti. Non sarebbe chiaro cosa possa essere successo. Il fuoco sarebbe stato appiccato dall’uomo che, avrebbe chiuso gli altri inquilini all’interno dell’abitazione

Roma fuoco dopo litigio, l’intervento dei soccorsi

All’incendio è seguita la corsa contro il tempo con la Polizia che ha tratto in salvo gli inquilini grazie ad un intervento decisivo. Sono inoltre entrati in azione i vigili del fuoco che, al fine di evitare che le fiamme potessero ulteriormente propagarsi, sono riusciti con successo a domare il rogo prima che potesse compiersi la tragedia.

Roma fuoco dopo litigio, coinquilino esce di casa con il machete

Qualche ora più tardi, uno degli inquilini dell’appartamento è uscito in strada brandendo un machete. Avvistato dagli agenti di Polizia del distretto di Tor Carbone, l’uomo ha opposto dapprima resistenza minacciandoli con l’arma. Infine è stato trasportato in commissariato, insieme al secondo coinquilino. Stando a quanto scrive “Il Messaggero”, gli agenti starebbero esaminando la loro posizione nella vicenda.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli