Roma, apre il gas e minaccia poliziotti con accendino

webinfo@adnkronos.com

Sono stati gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Esposizione e del Reparto volanti ad arrestare un 40enne italiano, per il reato di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale nonché per furto di energia. E' accaduto alle 18.30 del 24 dicembre quando i poliziotti sono intervenuti in un appartamento del Laurentino, dove era stata segnalata la presenza di un uomo in forte stato di agitazione.Entrati nell’abitazione sita al quinto piano, gli agenti hanno sentito subito un forte odore di gas, provvedendo immediatamente a far evacuare lo stabile. All’interno dell’appartamento hanno trovato un uomo, risultato poi essere sottoposto alla misura degli arresti domiciliari che quando ha visto entrare gli agenti ha preso in mano un accendino minacciando di far esplodere l’appartamento. 

Vista la situazione di estremo pericolo i poliziotti lo hanno bloccato immediatamente malgrado la resistenza dell’uomo che, nel tentativo di fuggire, li ha aggrediti violentemente. Una volta messo in sicurezza lo stabile e terminati gli accertamenti, l'uomo è stato accompagnato presso gli uffici di Polizia. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco e personale dell’Italgas che accertavano un collegamento abusivo alla rete del gas tramite un flessibile “volante” particolarmente pericoloso per l’intero stabile.