Roma, armi in casa: convalidato il fermo di Fabio Gaudenzi

Nav

Roma, 4 set. (askanews) - Convalidato il fermo ed emessa ordinanza di custodia cautelare. Questo l'esito dell'interrogatorio di Fabio Gaudenzi, arrestato lunedì a Le Rughe, nei pressi di Formello, per detenzione di armi da guerra e minaccia aggravata. L'uomo, estremista di destra, resta quindi in isolamento nel carcere romano di Rebibbia.

Gli accertamenti che hanno portato al fermo di Gaudenzi hanno preso spunto dalla segnalazione di un vicino di casa che aveva sentito provenire colpi di arma da fuoco dall'abitazione dell'uomo. Gaudenzi ha anche postato un video su Youtube in cui sostiene, tra le altre cose, di essere a conoscenza del mandante dell'omicidio di Fabrizio Piscitelli, ucciso il 7 agosto scorso nel parco degli Acquedotti, in zona Tuscolana, a Roma.

Per quanto attiene la vicenda di Gaudenzi il gip di Tivoli ha ritenuto che sussistesse il pericolo di reiterazione del reato e di fuga. Nei prossimi giorni Gaudenzi sarà ascoltato come persona informata sui fatti dai magistrati romani che indagano sull'omicidio di Piscitelli.