'Roma Arte in Nuvola', il direttore Nicosia: "Crescono prenotazioni di pubblico e galleristi"

·3 minuto per la lettura

Cresce l'attesa e fervono i preparativi per la prima edizione di 'Roma Arte in Nuvola', la fiera internazionale di arte moderna e contemporanea che si terrà all'Eur, nel Centro Congressi progettato da Massimiliano Fuksas, dal 18 al 21 novembre. L'iniziativa, ideata e diretta da Alessandro Nicosia, un vero proprio esperto del settore con 35 anni di attività alle spalle e oltre 400 mostre curate o realizzate nel suo percorso professionale, registra infatti "un numero crescente di prenotazioni da parte del pubblico e dei galleristi di tutta Italia allettati dalla possibilità di entrare in un mercato dove magari hanno lavorato poco. Ne verranno tanti, non solo da Roma dall'Italia Centrale, ma anche dal Nord Italia in particolare da Milano e da Torino. Verranno anche dall'estero", dice Nicosia all'AdnKronos.

L'obiettivo della manifestazione, la cui direzione artistica è stata affidata ad Adriana Polveroni che si avvale della collaborazione di Valentina Ciarallo, è proprio quello di accendere un nuovo interesse verso la città offrendole un'opportunità di rilancio nell'ambito della produzione culturale e artistica. "Roma aveva bisogno di una possibilità del genere e noi cerchiamo di colmare un vuoto" assicura Nicosia il quale sotto il profilo dell'organizzazione precisa: "Sono state confermate le 120 gallerie previste e le oltre 30 installazioni e sono già iniziati gli allestimenti. Ciò che registriano è un numero significativo di collezionisti che verranno alla Nuvola. D'altra parte, il fascino di Roma e del prestigioso quartiere dell'Eur messo in luce anche dal recente G20, ha indotto molti di loro a partecipare alla fiera".

La manifestazione è un'altra iniziativa messa in campo da Nicosia il quale, alla luce della sua esperienza maturata nel campo dell'organizzazione di mostre e di eventi culturali in Italia e nel mondo, tra cui quelle legate ai 150 dell'Unità d'Italia, ha accolto "l'idea che già mi veniva proposta dai galleristi di colmare il vuoto nell'ambito dell'arte contemporanea che Roma ha accumulato nel tempo". Un nuovo progetto, dunque, che arriva dopo numerosi successi messi a segno da Nicosia. Successi come il fatto di aver portato i disegni di scena di Fellini al Museo Guggenheim di New York e all'Academy di Los Angeles dove si svolse una serata tributo al grande regista. Riconoscimenti che hanno ottenuto un 'sigillo' di rilievo: Nicosia è stato insignito dal Capo dello Stato, Carlo Azeglio Ciampi, con il titolo di Commendatore della Repubblica. Un titolo che lo colse di sorpresa quando fu raggiunto a New York da una chiamata dal Segretariato del Quirinale con cui gli veniva chiesto di rientrare in Italia.

Paese ospite di 'Roma Arte in Nuvola sarà Israele che si racconterà nella mostra 'Israel Landscape', curata da Ermanno Tedeschi e Vera Pilpoul, nella quale verranno presentate le opere di 17 artisti contemporanei. Non solo: ad arricchire ulteriormente l'offerta ci saranno oltre 30 progetti speciali, mostre ed exhibit con cui verranno proposte opere, installazioni e video. Da non trascurare, inoltre, i talk 'Ripensando Roma' cui daranno vita circa trenta protagonisti della scena dell'arte, artisti, direttori di musei, critici, collezionisti che rifletteranno sullo stato dell'arte post pandemica e sulle prospettive future.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli