Roma, assessore Bilancio contro Gualtieri: paghiamo debiti loro

Sis

Roma, 30 gen. (askanews) - L'assessore capitolino al Bilancio Gianni Lemmetti scende in campo contro il ministro all'Economia Roberto Gualtieri per difendere l'operato della Giunta Raggi, criticato dal ministro in qualità di candidato del Pd romano alle suppletive per il collegio di Roma Centro. "Leggo dai giornali che il Ministro dell'Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri ha deciso di candidarsi al Parlamento per sostituire Gentiloni, ora a Bruxelles, e nella nuova veste di candidato attacca la Sindaca Virginia Raggi - constata Lemmetti -. A lui la scelta di fare campagna elettorale mettendo in secondo piano temi importanti dell'economia e preferendo sparare su un'amministrazione che ha preso in mano la Capitale d'Italia con 13 miliardi di euro di debito, sull'orlo del fallimento". "A noi il compito di ricordare al Ministro che ai romani non interessano le beghe interne al Pd. I romani pagano l'Irpef più alta d'Italia per i debiti fatti, tra gli altri, da Rutelli e Veltroni - sottolinea Lemmetti -. Debiti che questa amministrazione, per la prima volta - non era mai successo -, ha messo in sicurezza con un piano di rientro che ha ricevuto il via libera del Ministero, da lui ora diretto, e che porterà al risparmio di 2,5 miliardi di euro di risorse per la città". "Le critiche del Ministro all'indomani del lavoro svolto sul prestito obbligazionario di 1,4 miliardi di euro contratto dall'ex sindaco Veltroni appaiono incoerenti - secondo Lemmetti -. Roma Capitale ha liberato spazi per nuovi investimenti e può ripartire libera dai carichi del passato. Il Ministro dovrebbe saperlo".