Roma, Baglio (Pd): Lemmetti mischia carte Ama, omette sovraccosti

Sis

Roma, 13 nov. (askanews) - "L'assessore Lemmetti su Ama fa giochi di prestigio e mischia le carte. Sposta l'attenzione dai rifiuti ai servizi cimiteriali. Secondo l'assessore non è possibile 'scaricare le eventuali inefficienze dei servizi cimiteriali sulla tariffa della raccolta dei rifiuti'. Per l'assessore, 'i conti sui rifiuti sono in equilibrio e questo sarebbe certificato dalla delibera del piano finanziario'. Delibera del Comune che era stata già tagliata del 3% sul valore dei rifiuti raccolti e che invece si sono dimostrati essere superiori alle previsioni. Il tema vero che Lemmetti omette di dire sono proprio i sovraccosti che Ama ha sostenuto sullo smaltimento dei rifiuti". Così in una nota la consigliera del PD capitolino Valeria Baglio. Ama, secondo Baglio "ha speso 30 milioni di euro in più nel 2017 e circa 20 nel 2018 senza contare le emergenze del 2019. Ora, evidentemente, non sanno come fare a far quadrare i bilanci. Questa è la vera posta che potrebbe far aumentare la tariffa della Tari. Il problema, quindi - continua Baglio - non sono i crediti cimiteriali che continuano a non riconoscere ad Ama. Insomma è del tutto evidente che si sta tentando una forzatura per scaricare sui servizi cimiteriali di Ama gli errori della gestione dei rifiuti. Tengo a sottolineare che sui crediti inesigibili la norma prevede che vadano in quota parte reinseriti in tariffa". Se la Tari non aumenterà neanche nel 2020, si chiede Baglio "ci chiediamo come verranno portati avanti i tanti progetti presentati dal nuovo A.U. Zaghis. L'amministrazione non sta risanando i conti dell'azienda e con il gioco delle tre carte, l'intenzione è proprio quella di spingere nel baratro la società capitolina per aprire la strada ad un nuovo fallimento", conclude.