Roma, Bertolaso: "Non mi candido sindaco, liberare città martoriata"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"Come ve lo devo dire che non sono candidato?". Guido Bertolaso si chiama ancora una volta fuori dalla corsa a sindaco di Roma. "Chi dice che non mi candido perché la Meloni non mi appoggia non conosce il mio rapporto con Giorgia Meloni. Io - dice- non mi metto a fare queste valutazioni. La mia è una scelta di vita, ho fatto molto per il mio Paese e ho avuto molto. Ma a un certo punto della propria vita bisogna dedicarsi ad altro".

Incalzato, a Stasera Italia, su Rete Quattro, ribadisce: "No, assolutamente", non si candida, neanche se glielo chiedessero tutti. "Davvero, nessuno ci crede, questo mi lusinga. Ma ci sono tanti bei candidati. L'importante è liberarsi di chi ha condotto Roma nella direzione pietosa in cui si trova la città più bella del mondo. Ci sono nomi prestigiosi, a destra e a sinistra, potranno fare molto meglio di me per una città così bella e martoriata", conclude.