Roma, blitz contro slot machine abusive a San Paolo -2-

Cro-Mpd

Roma, 28 feb. (askanews) - Durante il controllo, nella parte del locale destinata alla somministrazione, venivano anche notati alcuni cibi scaduti e per tale ragione, con l'ausilio di personale ispettivo ASL del servizio SIAN, gli agenti sequestravano ingenti quantità di alimenti deperibili scaduti e mal conservati. Constatate le pessime condizioni igienico sanitarie del locale e l'assenza del piano di autocontrollo HCCP, sono state elevate sanzioni per ulteriori euro 3.000.

Gli investigatori hanno, infine, accertato che il titolare dell'esercizio, sempre nello stesso locale, aveva attivato una WEB radio senza il possesso di alcuna autorizzazione e di alcun pagamento dei diritti SIAE per la musica trasmessa e, per tale ragione, è stata interessata la SIAE per i successivi adempimenti. Oltre ad elevare le sanzioni i poliziotti hanno indagato in stato di libertà i due gestori del locale per la violazione dell'art.110 TULPS e per la falsificazione dei Nulla osta. E' stato anche richiesto il provvedimento di chiusura dell'attività.

Nella stessa giornata gli agenti del commissariato San Paolo hanno anche notificato la chiusura ex art. 100 TULPS ad un altro esercente per un locale sito nella zona del Trullo che era diventato abituale ritrovo di persone pregiudicate.