Roma: Bonelli, 'disegno criminoso dietro incendi'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 10 lug. (Adnkronos) – "C’è senza dubbio un disegno criminoso dietro gli incendi a Roma che coinvolgono sistematicamente gli autodemolitori. Negli ultimi 6 anni, almeno 10 incendi hanno coinvolto i cosiddetti sfasciacarrozze che operano in condizioni di illegalità e a ridosso di aree abitate. La Capitale subisce queste azioni delinquenziali perché in città non c’è controllo”. Così il co-portavoce nazionale di Europa Verde, Angelo Bonelli.

"La situazione di Roma è totalmente fuori controllo: si passa da fenomeni illeciti diffusi, come il rovistaggio, ai roghi di rifiuti, alle filiere improprie dell'autodemolizione, all'abbandono di rifiuti di origine edilizia, al degrado ambientale che interessa i campi nomadi, sede di raccolta illecita, abbandono e incendi di rifiuti. Non è accettabile per una capitale europea”.

“Si tratta di fenomeni sui quali sono in corso iniziative investigative, – conclude Bonelli, – ma che avrebbero dovuto far agire immediatamente i soggetti pubblici che hanno compiti di amministrazione attiva, di pianificazione e di controllo, in primis il Comune di Roma, non solo per quanto riguarda gli aspetti ambientali ma anche per il governo delle attività economiche e degli insediamenti antropici e per l'azione di contrasto al degrado urbano”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli