Roma, Bordoni(Lega): su ufficio 'comportamenti'possibile esposto

Sis

Roma, 29 gen. (askanews) - "Nel caos di Roma l'immagine di città eternamente disordinata si riflette anche nella gestione dell'economia cittadina dove si registra un vero e proprio buco nell'erario per tutta una serie di tasse mai effettivamente riscosse. Il vero dato da considerare è l'ammanco nella casse comunali causato da una riscossione colabrodo dei tributi: Imu, Ici, sanzioni amministrative e Tari". Cosi' in un comunicato il consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier, Davide Bordoni. Una situazione che, secondo Bordoni "meriterebbe di essere affrontata dalla Raggi con il potenziamento degli Uffici preposti alla gestione del recupero delle somme inevase ma a cui si risponde con la solita trovata eccentrica della sindaca che cerca sempre di stupire con il colpo di teatro ma mai di risolvere. Nasce così l'Ufficio 'Innovazione per le Politiche Comportamentali' con il compito di sensibilizzare i cittadini ad adottare comportamenti virtuosi come quello di mettersi in regola con i pagamenti non corrisposti". "Ci chiediamo il motivo di realizzare un ufficio di scopo con queste finalità continuando a spendere invece di recuperare. Un dubbio legittimo, peraltro condiviso anche da tecnici e Dirigenti del Campidoglio, che ho voluto esprimere con una richiesta di commissione presentando inoltre oggi un'interrogazione dettagliata a cui vogliamo una risposta esauriente perchè altrimenti ci rivolgeremo alla Corte dei Conti", continua Bordoni. Roma, secondo Bordoni "non ne può più delle trovate fantasiose dei 5 stelle come il progetto mai decollato delle pecore tosaerba ma necessita di misure concrete specie in uffici con funzioni cosi' delicate come quelli preposti alla riscossione".