Roma, Bugarini (Pd): pericolosi accorpamenti Municipi alla M5S

Sis

Roma, 4 giu. (askanews) - "La rivisitazione dei confini municipali tra VI e VII cos come proposta dal M5S rischia di corrispondere ad una idea discriminatoria e divisiva della citt. Con questa delibera si apre la stura ad un crescente numero di richieste in senso centripeto che aumenta la disuguaglianza tra i cittadini, la distanza tra centro e periferia. La soluzione a raggiera cos come sono articolati oggi i municipi contiene in toto l'eterogeneo tessuto sociale cittadino. Staccare Torrespaccata dal VI perch ritenuta pi omogenea al VII municipio che al VI corrisponde ad una idea di citt organizzata sulla omogeneit dei Municipi al loro interno". Cos in una nota il consigliere del PD capitolino Giulio Bugarini.

"Si pensi a quanto sono diverse urbanisticamente nel VII San Giovanni a ridosso delle mura - continua il consigliere - con Vermicino che ha le vigne del vino del Frascati doc., oppure Monteverde e il Gianicolo in XII municipio, ma omogenei di fatto con il centro storico rispetto a Massimina pi vicina a Fregene. Se venisse approvata la delibera proposta dal M5S, forse San Giovanni che fa parte del VII potrebbe rivendicare una sua attinenza con il centro storico cos come il quartiere Cavalleggeri in XIII Municipio. La logica del M5S porta ad una citt 'bersaglio' con un 'centro-centro' e tanti cerchi intorno a contrassegnare le periferie sempre pi lontane".

E' una logica, secondo Bugarini "del tutto discriminatoria con lo spostamento di quartieri verso l'appartenenza al municipio pi 'cool'. Delibere ad hoc su spostamenti di interi quartieri non rispondono quindi ad assetti amministrativi e di governo equilibrati ma esclusivamente ad assecondare spinte verso ambiti percepiti come di maggiore benessere. L'idea della maggioranza sul funzionamento di una citt complessa e articolata come Roma rischia davvero di essere sbagliata e divisiva", conclude.