Roma, cade numero legale Aula in voto a batteria Odg Bilancio

Sis

Roma, 31 lug. (askanews) - E' ripresa questa mattina per l'Assemblea capitolina la maratona d'Aula per l'approvazione della delibera "n. 82/2019 recante il quarto "Assestamento generale di bilancio e salvaguardia degli equilibri per il triennio 2019-2021" della Giunta Raggi. Dopo l'esaurimento del tempo a disposizione per la presentazione degli Ordini del Giorno da parte dei consiglieri firmatari, la seduta procedeva con il voto a batteria quando la presidente Sara Seccia è stata costretta a sospendere i lavori per la mancanza del numero legale. Alcuni consiglieri d'opposizione come il Fdi Francesco Figliomeni e la civica Svetlana Celli, irritati per la bocciatura seriale di tutti i documenti proposti dall'opposizione, avevano segnalato nel corso della mattinata, intervenendo in Aula, la necessità d una maggiore presenza della maggioranza M5S in Aula. "La seduta sarà lunga - aveva ironizzato Figliomeni - se pensate di voler andare a oltranza dovete essere più concentrati". Costatata la presenza di soli 23 consiglieri in Aula la presidente M5S dell'Assemblea Sara Seccia ha sospeso la seduta e successivamente, in accordo con i capogruppo, ha annunciato la pausa pranzo che si protrarrà fino alle 13.45. La seduta odierna è convocata a oltranza per consentire il voto finale sulla delibera, il cui termine legale di approvazione scade oggi, 31 luglio ma stante la tempistica odierna e la discussione degli emendamenti ancora non avviata, il traguardo sembra molto difficile da raggiungere.