Roma, Calabrese: taxi va adeguato a domanda. Subito doppie guide

Sis

Roma, 26 nov. (askanews) - "Il servizio taxi a Roma deve essere rafforzato. Come assessorato siamo a lavoro per far procedere la categoria nel considerare l'istituto della doppia guida come alternativa all'aumento delle licenze. Questo potrà essere confermato solo dalla concreta dimostrazione di un miglioramento del servizio tramite un correlato numero di istanze del doppio guidatore. Pertanto, ci aspettiamo, entro pochi mesi, che vengano raggiunti degli obiettivi minimi, con più vetture in strada: se i tassisti non daranno risultati tali da misurare un congruo miglioramento del servizio, si procederà con l'aumento di 5mila nuove licenze". Lo dichiara l'assessore alla Città in Movimento di Roma Capitale, Pietro Calabrese. "Le proteste ribadite anche oggi sulla piattaforma Taxi web sono del tutto ingiustificate. Il sistema ideato da Roma Capitale servirà a gestire tutte le pratiche amministrative relative alla licenza taxi e Ncc di Roma. E consentirà agli operatori del settore di avviare la maggior parte delle pratiche on-line senza recarsi allo sportello al pubblico di Roma servizi per la mobilità", continua l'assessore. "Nel frattempo - aggiunge Calabrese - siamo a lavoro per modificare la viabilità nei nodi di scambio più importanti, a partire dall'area di Termini, con lo scopo non solo di fluidificare il traffico come richiesto dai tassisti, ma anche di elevare al massimo il grado di sicurezza dei relativi ambiti, così come stiamo procedendo a pianificare un servizio taxi adeguato per le varie tipologie di eventi, piano che sarà condiviso con tutte le parti".