Roma, Campidoglio sbarra accessi Tevere contro sversamenti rifiuti

Sis

Roma, 16 giu. (askanews) - Riprendono gli interventi di riqualificazione del Tevere dopo lo stop causato dall'emergenza coronavirus. Tra le operazioni in corso il posizionamento di diversi new jersey in calcestruzzo a chiusura di alcuni varchi d'accesso alle banchine. Lo scopo interdire il passaggio di veicoli che potenzialmente potrebbero sversare rifiuti illegalmente all'interno delle aree sottoposte a tutela ambientale e storico-archeologica. Lo fa sapere in una nota il Campidoglio.

L'intervento, portato avanti dal Reparto Tutela Fluviale della Polizia di Roma Capitale e dal personale dell'Area di Vigilanza Fluviale della Regione Lazio, fa parte di una strategia coordinata dall'Ufficio Speciale Tevere di Roma Capitale.

L'operazione, spiega il Comune, si pone in un'ottica di continuit rispetto alle indagini, tuttora in corso, che gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale stanno conducendo per individuare eventuali responsabilit rispetto alla mora di pesci risalente a due settimane fa. Al momento, dai primi rilievi effettuati da ARPA e ASL RM 1, sembrerebbero non esserci sufficienti elementi di prova di possibili sversamenti illeciti nelle acque del fiume.

Le barriere sono state poste in queste posizioni: Accesso al fiume Tevere in localit Viale Parco dei Medici (2 new jersey); Accesso al fiume Tevere in localit Lungotevere Dante, altezza ex impianto sportivo VV.UU. (2 new jersey); Accesso al Fosso Vallerano in localit Via di Decima (1 new jersey); Accesso al Tevere in 10c. Lungotevere Pietra Papa fronte Via Gherardi in corrispondenza del cancello di discesa alla golena (1 new jersey); Accesso alla golena sinistra del Tevere in corrispondenza del ponte canale Acea in localit Via Salaria (1 new jersey); Golena dx del fiume Tevere in 10c. Via del Baiardo termine strada (4-6 new jersey).