Roma, Campidoglio: servizio trasporti disabili non è interrotto

Sis

Roma, 1 ott. (askanews) - Le notizie di stampa sull'interruzione da parte di Roma Capitale del servizio di trasporto per le persone con disabilità non rispondono al vero. La nuova graduatoria per gli utenti del servizio è stata pubblicata ieri, i nuovi vettori stanno procedendo celermente per soddisfare tutti gli utenti e si prevede di andare a pieno regime entro due settimane. Lo fa sapere in una nota il Campidoglio. "Sul servizio di trasporto individuale per le persone con disabilità abbiamo fissato un quadro di regole chiare e definite con il nuovo regolamento approvato a dicembre scorso. Pochi mesi fa abbiamo pubblicato l'avviso pubblico per la formazione di una graduatoria unica per garantire i servizi di trasporto necessari alle persone con disabilità", dichiara l'assessore alla Città in Movimento, Pietro Calabrese. "Tanto per essere chiari le cooperative 3570 e 6645 non hanno aderito a questo avviso pubblico e non intendono far parte dei vettori che offrono questo servizio. Attualmente a fornire questo servizio è una Ati, associazione temporanea di imprese, che ha aderito all'avviso pubblico. Entro quindici giorni questo servizio già disponibile andrà a pieno regime", dichiara il delegato all'accessibilità universale di Roma Capitale, Andrea Venuto. "Grazie alla delibera del nuovo Regolamento abbiamo tracciato un quadro chiaro di nuove regole che le vecchie cooperative taxi non hanno accettato. Obiettivo primario rimane quello di offrire un servizio di trasporto adeguato a tutte le persone con disabilità che non abbiano la possibilità di servirsi di bus, metro o tram", aggiunge il consigliere capitolino Nello Angelucci