Roma, carabinieri interrompono festa al centro ippico

·2 minuto per la lettura
Multe
Multe

Nella serata di venerdì 2 aprile, i carabinieri sono intervenuti per interrompere un party con musica e buffet organizzato presso il centro ippico di Roma. I partecipanti identificati e rinvenuti sul posto sono stati sanzionati per violazione delle norme contro il coronavirus imposte a livello nazionale mentre la struttura dovrà osservare una chiusura di cinque giorni.

Party al centro ippico: multe per violazione delle norme anti-Covid

Le forze dell’ordine stanno svolgendo il proprio lavoro destinato a verificare il rispetto delle misure anti-contagio varate su tutto il territorio italiano e rafforzate in occasione delle festività pasquali.

In questo contesto, i carabinieri del nucleo operativo della Compagnia Roma Parioli coadiuvati dagli agenti del Nas Roma hanno scoperto e prontamente interrotto una festa con buffet e musica organizzata nella serata di venerdì 2 aprile presso il centro ippico di Roma, situato in via Galoppatoio.

All’interno della struttura, i militari hanno constatato l’esistenza di un assembramento di considerevoli dimensioni: al party hanno partecipato 33 soggetti, alcuni dei quali sforniti della necessaria documentazione finalizzata ad attestare la propria appartenenza al centro ippico.

Inoltre, gli agenti della Compagnia Roma Parioli e dl Nas Roma hanno riscontrato anche altre violazioni delle regole anti-Covid vigenti in Italia. Infatti, sono stati violati i termini relativi alla sospensione dei servizi di ristorazione e le norme Haccp fondamentali per salvaguardare la salubrità delle pietanze mentre sono state individuate tavolate composte da sette/otto persone che consumavano alimenti e bevande alcoliche senza rispettare alcuna forma di distanziamento sociale.

Le sanzioni amministrative emanate dai carabinieri romani hanno raggiunto un ammontare di 12.672 euro. Alle multe disposte nei confronti dei 33 partecipanti, inoltre, si è affiancata anche una sanzione accessoria attraverso la quale è stata stabilita la chiusura dell’area adibita alla ristorazione presente nel centro ippico per un totale di cinque giorni.