Roma, Caudo: Mun III con spazio Astra cui Comune chiede affitto

Sis

Roma, 18 giu. (askanews) - "Oggi gli attivisti dello spazio sociale Astra hanno svolto un presidio di fronte al Dipartimento patrimonio di Roma Capitale per denunciare un'ingiunzione di pagamento di 250.000 euro". Lo racconta in una nota Giovanni Caudo, presidente del III Municipio."Il Dipartimento Patrimonio ha, infatti, reputato quella dello spazio sociale Astra un'attivit lucrativa senza alcuna considerazione per la funzione sociale e culturale svolta negli anni in un quartiere complesso come il Tufello - spiega Caudo -. Inoltre, mancato qualunque riconoscimento del ruolo svolto nei mesi di emergenza epidemiologica in collaborazione con le istituzioni municipali per la distribuzione di pacchi alimentari alle persone in difficolt". Quella del Comune di Roma nei confronti degli spazi sociali, secondo Caudo " da tempo una politica di desertificazione culturale e sociale della citt, incapace di cogliere il valore che i luoghi di aggregazione e attivismo rappresentano per il territorio. Ma tutto questo oggi assume contorni ancora pi paradossali". "A fronte della manifesta incapacit delle istituzioni - continua Caudo - a tutti i livelli, a far fronte alla straordinaria fase di emergenza, sono state proprio le realt dell'attivismo e del volontariato, tra cui gli spazi sociali, ad attivarsi e a fornire un lavoro indispensabile, cooperando e talvolta supplendo alle funzioni pubbliche. Per questo il municipio III a fianco delle attiviste e degli attivisti del centro sociale Astra", conclude.