Roma, Caudo (Mun.III): via detriti e sicurezza a Catel Giubileo

Sis

Roma, 16 gen. (askanews) - "Dei rilevatori laser per monitorare la stabilità del costone sovrastante le abitazioni. E' quanto è stato deciso, poco fa, dopo il sopralluogo effettuato dai geologi della Protezione Civile di Roma Capitale. I controlli partiranno oggi stesso." Lo dichiara Giovanni Caudo, Presidente del III Municipio in una nota.

"La sindaca Virginia Raggi - aggiunge Caudo - ha fatto un sopralluogo, incontrando le famiglie sfollate e rassicurandole sull'impegno di una soluzione alloggiativa il più prossima possibile alle loro case dichiarate inagibili. Perché ciò avvenga è importante rimuovere i detriti e mettere in sicurezza il costone. A tal proposito, è fondamentale accertare la proprietà del terreno e dell'edificio che sovrasta le abitazioni da cui è scivolato il fango e che dovrebbe essere di proprietà dell'INPS. Per accelerare i tempi di intervento, ho contattato l'Istituto chiedendo un intervento immediato. Il responsabile della gestione del patrimonio ha risposto effettuando subito un sopralluogo. Come Municipio chiediamo che venga messo in sicurezza il costone rimuovendo il terreno che può provocare altre frane, che venga rimosso il fango che ostruisce l'ingresso alle case e venga data la possibilità alle persone di rientrare quanto prima nelle loro abitazioni", conclude il Presidente.