Roma, Celli(RtR): 22 luglio sollecitavo sindaca su PalaTiziano

Sis

Roma, 6 ago. (askanews) - "Ben prima dell'incendio che lo ha colpito nelle ultime ore, il 22 luglio ho presentato una interrogazione a Sindaca e Giunta sul Palazzetto dello Sport. Mi preoccupavano lo stato di abbandono della struttura e il degrado dell'area e l'impossibilità per la città di utilizzare un impianto unico al mondo. Sollecito la Sindaca a darmi risposta ai quesiti che ho posto, che a questo punto si pone l'intera città. Il Palazzetto di viale Tiziano è di proprietà di Roma Capitale ed è l'Amministrazione che deve intervenire. Lo stesso assessore Frongia aveva dichiarato nel 2016 l'urgenza di interventi per poterlo riaprire. Sono passati tre anni e non si sa nulla dei bandi che avrebbero fatto partire i lavori. Per questo nell'interrogazione chiedo lo stato dell'arte ed i motivi di tali ritardi. Le società sportive romane di pallacanestro e volley sono costrette a giocare altrove, perfino in impianti fuori città. Questo stallo crea problemi agli sportivi e rischia di far perdere per sempre alla città un gioiello dell'architettura contemporanea. Contro il degrado c'è solo una ricetta: la cura e l'attenzione alla propria città con una gestione amministrativa più attenta e, soprattutto, tempestiva e puntuale". Così la capogruppo in Campidoglio della Lista Civica Roma Torna Roma, Svetlana Celli.