Roma, Celli(RtR): Pacetti e M5S hanno paura di tornare in Aula

Sis

Roma, 17 giu. (askanews) - "La politica del divano non ci appartiene. Mentre l'Italia riparte, da giorni sono riaperti ristoranti, centri estivi e centri sportivi, mentre gli studenti svolgono esami in presenza, mi chiedo dove viva il capogruppo del M5S a Roma, che ha paura a uscire di casa. Riconosciamo al presidente De Vito il grande merito di aver messo in tempi rapidi a disposizione di tutti strumenti digitali per le connessioni a distanza e lo svolgimento dell'Aula nel periodo dell'emergenza Covid, ma ora che gli stessi dipendenti hanno cominciato a tornare al lavoro e un intero Paese con attenzione e coraggio affronta la ripresa, dall'Assemblea di Roma e dalle forze politiche deve arrivare l'esempio con la scelta di tornare nelle sedi istituzionali". Cos in una nota la capogruppo della Lista Civica Roma torna Roma, Svetlana Celli. "Continuare con le sedute online - spiega Celli - quando nel Lazio i contagi ormai sono pressoch azzerati, non pi giustificabile e rischia di mortificare il confronto che nasce dalla presenza fisica e il significato stesso della politica, che non rimanere chiusi nelle proprie stanze ma aprirsi alla citt. Ma evidentemente il M5S romano guarda pi all'interesse personale, che a quello di una collettivit da rappresentare. Se poi la maggioranza pensasse di imporre la propria idea a tutti - aggiunge - mettendo ai voti il proprio volere non farebbe altro che continuare a negare il confronto con le altre forze politiche e dimostrarsi chiusa in se stessa", conclude.