Roma, Coia (M5S) dopo aggressione: deluso e amaraggiato

Red/Cro/Bla

Roma, 10 gen. (askanews) - "Sono deluso ed amareggiato. Un'amministrazione sana che vuole portare avanti un'azione politica viene costantemente minacciata e aggredita con l'unico intento di prevaricare il bene comune". Lo scrive su Facebook il presidente della Commissione capitolina Commercio, Andrea Coia, aggredito in piazza del Campidoglio da alcuni ambulanti al termine di una riunione a Palazzo Senatorio.

"Non possiamo accettare che non vi sia adeguata tutela per chi vuole dare segnali di legalità ma che regni solo la legge del più forte e del più ignorante. L'amministrazione comunale sta combattendo battaglie importanti e lo fa con coraggio ma è sola e nuda di fronte alle lobbies ed ai singoli che si ritengono proprietari del suolo pubblico. Una concessione non è per sempre e te la devi meritare. Non è un posto di lavoro a tempo indeterminato", aggiunge.

"Noi stiamo facendo il nostro dovere. Spostare i posteggi è doveroso, ci spiace per i disagi ma non è mai giustificabile un'azione violenta. Abbiamo anche aperto all'individuazione di altri posteggi in luoghi non tutelati e alla riconversione di altro tipo di licenze e il risultato è la follia di persone probabilmente manipolate e fomentate da individui anche peggiori dei loro ignari esecutori", conclude.