Roma, con l'ondata di calore è emergenza anche per gli animali allo zoo

Non hanno finito di riprendersi dall'ultima ondata di calore, che già la colonnina di mercurio torna a sfiorare i 40°.

Non sono solo anziani e bambini i destinatari dell'allerta livello 3 che il comune di Roma ha emanato per il caldo torrido che si è abbattuto sulla capitale e su gran parte dell'Italia centro meridionale.

A soffrire la canicola ci sono, ancora una volta, gli animali del giardino zoologico capitolino: per dare un minimo di sollievo a lemuri, otarie, orsi, scimmie e grandi felini, il personale ha attivato la consueta procedura d'emergenza fatta di bagni in acqua, riposo all'ombra, abuffate di frutta e di ghiaccioli artigianali.

Andrew Medichini/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
I visitatori si riflettono in un vetro di protezione mentre ammirano una tigre bianca della Malesia, in una calda giornata allo zoo di Roma, martedì 19 luglio 2022 - Andrew Medichini/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

"Innanzitutto cerchiamo di garantir loro buone condizioni di base" spiega Yitzhak Yadi, uno dei responsabili dello zoo. "Ddevono avere sempre zone d'ombra, devono avere sempre acqua. Per quelli che ne hanno bisogno, forniamo una vasca d'acqua e più volte al giorno lanciamo loro dei ghiaccioli. Nel caso delle otarie, sono pieni di pesce, per gli altri animali sono pieni di frutta".

Con la temperatura che martedì è arrivata a 38°, e che pare destinata a salire incessantemente nei prossimi giorni, i visitatori scarseggiano: a differenza loro, gli animali non potranno chiudersi in un appartamento con ventilatori e aria condizionata. Per cui toccherà al personale dello zoo cercare di regalar loro un minimo di tregua, in quella che si annuncia come l'ondata di calore più lunga e feroce dell'anno.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli