Roma, controlli interforze al Colosseo: 17 Daspo urbani

Sav

Roma, 14 feb. (askanews) - A Roma in questi giorni hanno avuto luogo mirati controlli interforze nell'area del Parco Archeologico del Colosseo, per contrastare la presenza dei "saltafila" e dei venditori irregolari che importunano di continuo turisti e cittadini.

In campo un cospicuo contingente di agenti della Polizia Locale di Roma Capitale, Gruppi "I Trevi", GSSU (Gruppo sicurezza sociale urbana) e Spe (sicurezza pubblica emergenziale) e della Polizia di Stato, nonché militari dell'Esercito Italiano.

In tre giorni sono state controllate 753 persone, di cui 234 di nazionalità straniera e, di quest'ultime, 62 sono state accompagnate negli uffici di Polizia per gli accertamenti sull'identità personale, in quanto prive di documenti. 17 sono stati gli ordini di allontanamento notificati nei confronti di venditori ambulanti e "saltafila".

Un egiziano è stato sorpreso dai caschi bianchi a svolgere attività in forma abusiva di "saltafila", per ben due volte in due giorni : nei suoi confronti è stato applicato un secondo ordine di allontanamento ed erogata una sanzione amministrativa con la maggiorazione prevista dalla legge. Numerosi i sequestri amministrativi nei confronti di venditori ambulanti, che hanno portato al recupero di oltre 1000 articoli venduti illegalmente.

I controlli nella zona del Colosseo proseguiranno anche nei prossimi giorni.