Roma, controlli nel centro storico: due arresti e tre denunce

Cro-Mpd

Roma, 5 gen. (askanews) - Nuovi controlli dei Carabinieri di Roma nel centro storico della Capitale. Nelle ultime 24 ore, i Carabinieri della Compagnia Roma Centro, quelli della Compagnia Roma Piazza Dante e della Compagnia Roma Trastevere hanno eseguito mirate attività per contrastare ogni forma di abusivismo, di degrado e di illegalità nelle zone maggiormente frequentate dai turisti, e per garantire sicurezza, soprattutto nell'arco notturno, durante la "movida" nelle zone di Campo de' Fiori, Testaccio, Trastevere e Pigneto. Ad esito dei controlli due persone sono state arrestate e tre denunciate a piede libero.

In manette sono finiti un 26enne del Marocco e un 29enne della Tunisia, entrambi senza fissa dimora e con precedenti, bloccati dopo aver asportato un pacco ed uno zaino da un furgone in sosta in largo Brancaccio. I Carabinieri, allertati da alcuni passanti che avevano notato il furto, sono immediatamente intervenuti, rintracciandoli in una via adiacente dove avevano tentato di nascondersi. I Carabinieri hanno poi denunciato a piede libero un 46enne cubano, trovato alla guida di un veicolo nonostante fosse sprovvisto di patente, mai conseguita. Contestata anche una sanzione amministrativa di 5.110 euro.

Denunciato anche un 30enne romano che, fermato durante un posto di controllo alla circolazione in largo Magnanapoli, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico e di alcune dosi di marijuana, nascoste nel cruscotto della sua auto. All'uomo, inoltre, è stata ritirata la patente di guida. In via Marsala, invece, i Carabinieri hanno fermato per un controllo un 35enne delle Filippine trovato in possesso di 2,5 g di shaboo. E' stato denunciato all'Autorità Giudiziaria per detenzione di sostanze stupefacenti. In piazza San Cosimato, un 40enne del Senegal è stato segnalato all'Ufficio Territoriale del Governo di Roma perché trovato in possesso di una dose di marijuana.

Nel corso dei controlli, i Carabinieri hanno identificato 303 persone e eseguito verifiche su 87 veicoli.