Roma, controlli in zona stazione Termini: 16 arresti

Cro-Mpd

Roma, 17 nov. (askanews) - Proseguono i servizi disposti dal Questore Carmine Esposito nelle aree interne alla Stazione Termini, in piazza dei Cinquecento, in via Marsala e Giolitti, nelle vie ad esse adiacenti, nonché nei percorsi di congiunzione con le linee metropolitane A e B. I servizi, iniziati circa un mese fa, ai quali hanno partecipato, le pattuglie della Polizia di Stato, supportate da unità cinofile e dagli artificieri, il 1° Reparto Mobile, i Carabinieri, la Guardia di Finanza, la Polizia Locale di Roma Capitale e, soprattutto nell'area interna allo scalo ferroviario, la Polizia Ferroviaria, hanno visto impiegati circa 2.500 operatori.

Sono state controllare 13.788 persone, di cui 3.782 straniere e 1.159 con precedenti di polizia; indagati in stato di libertà 54 soggetti, di cui 24 stranieri, nello specifico 4 per stupefacenti, 3 per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, 2 per truffa ed uno per furto aggravato, 1 per spedita di denaro falso e 39 per la violazione di provvedimenti amministrativi e giudiziari. Arrestate 16 persone, di cui 11 stranieri, segnatamente 5 per stupefacenti, 7 per furto aggravato, 2 per resistenza e lesioni a pubblico Ufficiale, 2 per le violazioni di provvedimenti amministrativi e giudiziari ed 1 per violenza sessuale e divulgazione di materiale pedopornografico.

Inoltre, all'interno della stazione, la Polizia Ferroviaria ha arrestato una persona trovata in possesso di un passaporto falso; un'altra perché, eludendo i controlli, ha scagliato alcuni sassi contro gli agenti; 2 cittadini stranieri per furto aggravato ai danni di una viaggiatrice a cui è stato subito restituito il maltolto, ed infine 1 italiano, destinatario di un provvedimento di custodia cautelare in carcere, emesso dal Tribunale di Palermo, per i reati di violenza sessuale e divulgazione di materiale pedopornografico. 9 persone sono state segnalate in Prefettura per il consumo di sostanze stupefacenti.

(Segue)