Roma corsara con Felix Afen-Gyan, 2-0 al Genoa

·1 minuto per la lettura

AGI - Dopo due sconfitte di fila la Roma torna a vincere espugnando Marassi: battuto il Genoa 2-0 grazie ad una doppietta clamorosa del classe 2003 Felix Afena-Gyan, entrato in campo ad un quarto d'ora dalla fine.

Tre punti pesantissimi per la squadra di Mourinho, che si riprende il quinto posto scavalcando in un colpo solo Lazio, Juve e Fiorentina. Si apre con una sconfitta, invece, l'avventura da allenatore in Serie A di Shevchenko, con i rossoblù che restano in terzultima piazza.

Primo tempo a forti tinte giallorosse, soprattutto a livello di possesso palla e gestione della manovra, per larghi tratti sterile. La palla gol più grande ce l'ha l'ex Shomurodov al 29', quando davanti a Sirigu fallisce il vantaggio dopo il servizio di El Shaarawy. In precedenza annullato un gol a Mkhitaryan per una deviazione di mano di Abraham sulla traiettoria.

L'armeno continua ad essere il più pericoloso della Roma anche nella ripresa, ma i suoi tentativi non trovano fortuna. Al 71' si rende pericolosissimo anche il Genoa, con Sturaro che viene murato provvidenzialmente da El Shaarawy su un cross di Vasquez.

All'82', dopo tanti sforzi, la Roma la sblocca meritatamente grazie al giovanissimo Afena-Gyan, gettato nella mischia da Mourinho appena sette minuti prima e bravo ad approfittare dell'assist di Mkhitaryan.

Non è finita qui perché il gioiellino giallorosso, a tempo ormai scaduto, s'inventa la doppietta personale con uno splendido destro a giro dalla distanza, sigillando il successo giallorosso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli