Roma, Csinistra: M5S boccia taglio canone case Comune al gelo

Sis

Roma, 30 gen. (askanews) - "La maggioranza parla di programmazione, quando un assessore è stato costretto a diramare in fretta e furia una nota, dopo due mesi di disagi, per ridurre gli oneri del riscaldamento delle case Erp al freddo. Da mesi ci sono cittadini residenti negli alloggi popolari del Comune in tutta la città che sono al gelo, con una frequenza ben più alta degli anni scorsi. Eppure la maggioranza boccia, astenendosi, la mozione che chiede la riduzione dei pagamenti se i termosifoni non sono funzionanti". Così in una nota i consiglieri capitolini Svetlana Celli (Lista Civica), Giulio Bugarini (Pd) e Stefano Fassina (SI). "Di certo solo un palliativo per chi ormai a metà stagione resta ancora senza termosifoni - spiegano i consiglieri -. Dopo quattro anni assistiamo al vuoto di programmazione e di interventi, utili se fatti già dalla primavera, e i cittadini sono costretti a pesanti disagi. Questa mozione era l'occasione per l'Aula per impegnare seriamente la Giunta a mettere fondi in bilancio e a prevedere tutte le misure contabili necessarie per dare certezze ai cittadini, molti dei quali stanno già ricevendo le bollette. Altro che sconti!", concludono.