Roma, da Aula "no" a cittadinanza della Capitale a Mimmo Lucano

Sis

Roma, 31 gen. (askanews) - L'Assemblea Capitolina ha bocciato con 25 voti contrari e 8 favorevoli la mozione 277/2018 a firma dei consiglieri Pd Pelonzi, Zannola, Giachetti, Piccolo, Baglio, Tempesta, Palumbo e Corsetti recante un "Impegno per la sindaca e la Giunta a conferire la cittadinanza onoraria al sindaco di Riace Domenico Lucano, aderendo altresì alla campagna per l'assegnazione alla cittadina di Riace del Premio Nobel per la Pace 2019". Il M5S ha votato contro pur non avendo espresso alcuna dichiarazione di voto. "Vorrei capire dai consiglieri M5S se sono in Aula per prendere il gettone o per fare il loro dovere e farci sentire la loro voce - ha attaccato il capogruppo di Fdi Andrea De Priamo -. Questa proposta è un chiaro esempio del doppiopesismo del Pd, che da un lato ha cavalcato tutte le battaglie giustizialiste, in questo caso fa scattare il soccorso rosso nei confronti del sindaco di Riace. Una scelta che si motiva solo con una 'corsa a sinistra' con l'estrema sinistra che era scomparsa dalla politica cittadina, ma è ricomparsa con la presidenza dell'VIII municipio affidata al capo di un centro sociale". "In un'intercettazione telefonica il sindaco di Riace viene sorpreso a proporre il matrimonio di prostitute trentenni a settantenni e ottantenni. - ha attaccato il consigliere della Lega Maurizio Politi -. Solo una forza politica fuori di testa potrebbe proporre la cittadinanza onoraria della capitale a una persona così", ha concluso.