Roma, dai parchi al litorale ai locali: stretta controlli anti-covid

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 3 apr. (askanews) - Dai parchi al litorale, dai negozi ai locali, stretta sui controlli anti-covid a Roma per le festività pasquali: sono già oltre 2mila i controlli eseguiti dalla polizia locale. Il piano di vigilanza rafforzato predisposto per questo fine settimana di Pasqua e mirato a verificare il rispetto delle disposizioni per la tutela della salute collettiva dispone serrati accertamenti sulla regolarità degli spostamenti, in particolare lungo le principali consolari dirette fuori città, ma nelle attività commerciali e locali pubblici; controlli mirati sul lungomare di Ostia, parchi e ville storiche della capitale, dove, oltre alle pattuglie di presidio, è in atto un monitoraggio con gli agenti in bici.

Caschi bianchi impegnati fin da ieri pomeriggio in un'attività di controllo capillare su tutto il territorio, soprattutto nelle località solitamente più frequentate, per contrastare la formazione di possibili assembramenti. Diversi gli interventi delle pattuglie nei parchi, anche in orario notturno.

Un migliaio le verifiche eseguite solo ieri sera con una cinquantina di illeciti rilevati: vendita irregolare di alcolici, somministrazione di bevande all'interno dei locali, mancato uso dei dispositivi di protezione e spostamenti senza valido motivo in orario notturno, le principali violazioni. Due i provvedimenti di chiusura scatatti per due attività nel territorio del I Municipio: un minimarket, che vendeva bevande alcoliche oltre le ore 18.00, e un locale pubblico sorpreso a servire cibo e bevande ai clienti seduti ai tavoli. Entrambi i gestori erano stati già sanzionati e diffidati in precedenza per le medesime irregolarità.

I controlli sono in corso e andranno avanti nelle prossime ore, mantenendo "alta l'allerta" per le giornate festive di domani e lunedì.