Roma, disposta l'autopsia delle due ragazze investite e uccise

Roma, 23 dic. (askanews) - Ci sono tanti fiori accanto al guardrail per Gaia e Camilla, le due 16enni investite e uccise da un'auto nella notte di sabato a Roma, su Corso Francia, non lontano da Ponte Milvio, punto di ritrovo di tanti ragazzi il sabato sera. Gli inquirenti della Procura di Roma hanno disposto l'autopsia sulle due giovani.

Alla guida dell'auto che le ha travolte c'era Pietro Genovese, figlio del regista Paolo. È stato trovato positivo ai test di alcol e droga. Al momento, l'accusa ipotizza il reato di omicidio stradale. Il ventenne si è fermato a prestare soccorso ma per le due giovani non c'è stato nulla da fare, è ancora sotto shock ha fatto sapere il suo avvocato.

Resta da capire l'esatta dinamica della tragedia: dove di preciso le due hanno attraversato, che condizioni di visibilità c'erano, a che velocità andava l'auto. Dettagli che gli inquirenti stanno cercando di ricostruire facendo verifiche sul cellulare del ragazzo, sull'auto, ascoltando alcuni testimoni e vagliando le immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti nell'area.