Roma, Esecutiva delibera su Stadio: Comune può chiedere i danni

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 4 ago. (askanews) - Il Campidoglio ha pubblicato la delibera con cui l'Assemblea Capitolina, il 21 luglio scorso, ha annullato l'interesse pubblico sullo stadio della Roma a Tor di Valle. Diventa, così, esecutivo da domani l'impegno conferito dalla Giunta Raggi agli uffici del Campidoglio di valutare le perdite del Comune e un'eventuale azione legale per la richiesta dei danni a proponenti e società.

Nel testo pubblicato si legge, infatti, che l'Assemblea dà mandato ai competenti Uffici capitolini, "di concerto con l'Avvocatura Capitolina, di avviare i più opportuni procedimenti volti alla valutazione e quantificazione di ogni eventuale pregiudizio in danno dell'Amministrazione capitolina determinato dal mutamento della situazione di fatto, non prevedibile al momento dell'adozione dei provvedimenti di Dichiarazione dell'Interesse Pubblico e al conseguente avvio delle eventuali azioni risarcitorie a favore di Roma Capitale determinate dall'interruzione delle trattative volte all'approvazione e alla stipula della prevista Convenzione Urbanistica di qualunque natura e specie".

La società Eurnova proponente del progetto, dal canto suo, ha annunciato agli esiti del voto d'Aula l'incarico a un team legale di rappresentare la propria posizione e i danni connessi alla decisione dell'amministrazione che, con una dichiarazione della sindaca Raggi a "Il romanista" ancora oggi, non ha confermato ne' smentito la propria volontà di procedere legalmente.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli