Roma: espone striscione contro Monti e resta tutta la notte sulla cupola San Pietro

Ha passato la notte sulla cupola della basilica di San Pietro Marcello Di Finizio, l'uomo che martedì pomeriggio intorno alle 17.30 si è sporto da un lucernario del 'cupolone' esponendo uno striscione contro Monti e contro l'euro, e non è ancora sceso. Sullo strisicone si legge: "Help!!! Basta Monti, basta Europa, basta multinazionali. Ci state ammazzando tutti. Sviluppo? Questa è solo macelleria sociale".

Guarda le foto

L'uomo era entrato nella basilica pagando regolarmente il biglietto e confondendosi tra i turisti, poi una volta arrivato in cima ha messo in scena la sua protesta.

Non è la prima volta che Di Finizio compie gesti del genere. Imprenditore triestino, già il 30 luglio scorso era riuscito ad 'occupare' il cupolone per quattro ore. Sempre lo stesso l'oggetto della protesta, la direttiva europea Bolkenstein che prevede la messa all'asta della concessioni balneari. Di Finizio è titolare di un locale sul lungomare di Trieste, andato distrutto in un incendio alcuni anni fa. Per ottenere un risaricmento l'imprenditore inscenò le prime proteste e scioperi della fame, per poi arrivare alle manifestazioni più recenti contro la direttiva Bolkenstein. Prima della 'scalata' del cupolone nel mese di luglio, il marzo scorso sì arrampicò sullo storico ponte Ursus nel porto di Trieste, resistendo per tre giorni.

Ricerca

Le notizie del giorno