Roma, ex presidente Ama: fallte Domus ecologiche e differenziata

Sis

Roma, 24 lug. (askanews) - "Dopo le sconcertanti parole pronunciate dalla della sindaca Raggi dello scorso aprile 'Stavamo lavorando sul divieto di utilizzo delle plastiche monouso a Roma' e il fallimento del progetto delle Domus Ecologiche, è di ieri la notizia di una sperimentazione di soli 12 mesi per consegnare bottiglie di plastica e ricevere un ticket viaggio in sole tre stazioni metro di Roma, Piramide, San Giovanni e Cipro, proprio in quella metro che non è certo l'eccellenza del trasporto pubblico cittadino". E' la constatazione di Piergiorgio Benvenuti, ex presidente dell'Ama fino al gennaio 2014 e oggi portavoce del Movimento ecologista Ecoitaliasolidale. "Vi è da evidenziare che per la prima volta da un decennio nella Capitale guidata dalla sindaca Raggi la raccolta differenziata invece di incrementare diminuisce - aggiunge Benvenuti - sembrerebbe che si attesti al 43,9%, un 0,4% in meno rispetto al 44,3% con cui si era chiuso il 2017 e la produzione dei rifiuti invece di diminuire è aumentata, l'indifferenziato di circa un 6% nell'ultimo anno". "Sono nettamente convinto che la plastica è uno dei mali che affligge il mondo e soprattutto i mari, ma collegare il fatto gravissimo del decremento della differenziata a Roma, dell'aumento della produzione dei rifiuti e della mancanza di nuovi impianti, oltre che di un servizio totalmente inadeguato, non ha proprio senso e soprattutto è un programma poco credibile", aggiunge Benvenuti. "Ora è il momento di chiedere all'attuale vertice di Ama ed agli amministratori di Roma Capitale perché l'incremento della Raccolta differenziata è di fatto bloccata, anzi sembrerebbe diminuire, perché la produzione dei rifiuti a Roma invece di diminuire è aumentata, perché non sono state inaugurate altre Isole Ecologiche, perché per mesi non ha funzionato la raccolta degli ingombranti gratuita a domicilio, perché molti mezzi dell'azienda sono bloccati nelle autorimesse e non vengono riparati, perché si è bloccato l'ampliamento dell'impianto di compostaggio Ama a Maccarese, e potrei continuare all'infinito", continua l'ex presidente Ama. "Ai cittadini è stata promessa la discontinuità, la città, ma anche i turisti - ha proseguito Benvenuti - si trovano a dover subire in tema di rifiuti e non solo, un danno quotidiano di efficienza e di immagine, vi è quindi necessità di cambiare completamente. Quindi riprendere concretamente lo sviluppo della strategia Rifiuti Zero che vorremmo ricordare è partito da lontano, negli anni passati e sicuramente prima dell'avvento della Sindaca Raggi che in questi giorni invece di soluzioni reali ha raccontato l'ennesima favola, i ticket-metro "ecologici" e la messa al bando della plastica nella Capitale", conclude.