Roma, Fassina(SxR): drammatico addio Cda Ama, Lemmetti si dimetta

Sis

Roma, 1 ott. (askanews) - "L'ennesima dimissione del CdA di Ama è drammatica. Siamo al quarto o quinto CdA nominato e dimesso dalla sindaca Raggi in poco più di tre anni, manca ancora l'assessore delegato, sarebbe il terzo, mentre il servizio di raccolta dei rifiuti è al collasso. È evidente che non siamo di fronte a errori e incapacità nelle scelte del management. Al contrario, si lavora alacremente e scientificamente a sabotare l'azienda, configurando un vero e proprio danno erariale". Lo dichiara Stefano Fassina consigliere di Sinistra per Roma deputato LeU. "È un sabotaggio finalizzato alla privatizzazione delle attività di Ama a maggior valore aggiunto. È lo stesso sabotaggio che colpisce Farmacap per svendere la rete delle farmacie comunali. È anche lo stesso sabotaggio che porta alla liquidazione di Roma Metropolitane e conseguenti 45 esuberi - denuncia - È ora che alle dimissioni del CdA di Ama seguano anche le dimissioni di chi in giunta ne ha la responsabilità politica: grazie dottor Lemmetti, anche basta. Oppure, assessore e sindaca dichiarino esplicitamente il piano di privatizzazioni che portano avanti", conclude Fassina.