Roma, Fassina (SxR): non è evento storico, lavoriamoci insieme

Sis

Roma, 27 nov. (askanews) - Scambio secco tra la sindaca di Roma Virginia Raggi e il consigliere di sinistra per Roma e deputato LeU Stefano Fassina che ha rappresentato alla sindaca in Aula, aprendo il suo intervento, la difficoltà "di sapere fino all'ultimo se sarebbe stata presente in Aula, motivo per cui abbiamo protestato chiedendo di lei". Raggi ha reagito all'intervento seccamente non amplificata, e Fassina ha replicato "Sindaca non sto ricostruendo in modo fantasioso. Il presidente ha aperto la seduta in sua assenza, e nessuno ci dava certezza. Ma chiudiamo la parentesi". Fassina ha obiettato che la seduta di oggi rappresenti "un passaggio storico: sprechiamo un'opportunità e mi sento con umiltà di assumermi in quota parte la mia responsabilità. Noi falliamo! Guardi quest'Aula: le sembra da passaggio storico? - ha aggiunto - Ci dovrebbero essere tutti i presidenti dei Municipi, tutti i deputati eletti a Roma, che si assumevano insieme a noi una grande responsabilità. Ci dovevano essere ii presidente della Camera e del Senato, perché stiamo parlando della Capitale. Mattarella qualche settimana fa è andato alla Camera di Commercio, che è importante non ha l'autorevolezza della Capitale. Se, preparandola, fossimo stati in grado di avere quell'attenzione istituzionale, allora avremmo potuto parlare di passaggio storico. E invece no, alimentando la visione minimale e di sopportazione della capitale senza avere impatto su quei livelli istituzionali". L'invito di Fassina è chiaro: "facciamo una bella discussione, poi sospendiamo e lavoriamo insieme per fare di questo un evento davvero storico coinvolgendo davvero chi di dovere".