Roma, Fdi: disinteresse M5S su commercio ambulante in difficolt

Sis

Roma, 16 giu. (askanews) - "Dispiace che il M5s abbia bocciato la nostra mozione che chiedeva alla giunta grillina di sostenere con azioni concrete il commercio su aree pubbliche, sia tramite l'annullamento dei tributi per il 2020 e riduzione per l'anno successivo, sia con richiesta di aiuto presso il governo. Un settore gi in sofferenza prima dell'emergenza sanitaria, che esercita la propria attivit spesso sotto le intemperie andando incontro alle esigenze delle fasce sociali pi disagiate, ma che continua ad essere abbandonato da Raggi e compagni". Lo denunciano in una nota i consiglieri di Fdi in Campidoglio Francesco Figliomeni, vicepresidente dell'Assemblea capitolina, Andrea De Priamo capogruppo, Lavinia Mennuni e Rachele Mussolini, consigliere, dopo la bocciatura da parte della maggioranza M5S in Assemblea capitolina di una mozione, a prima firma Figliomeni, che chiedeva alla giunta di sostenere con azioni concrete il commercio su aree pubbliche. "Ai grillini evidentemente interessa il caos commerciale visto che non stata accolta l'altra richiesta di combattere seriamente l'abusivismo commerciale - continua la nota - con marciapiedi che molto spesso sono invasi da lenzuola distese per terra o bancarelle piene di cianfrusaglia che, in molti casi, ostruiscono il normale transito dei pedoni, soprattutto alle persone con disabilit o ridotte capacit motorie ed alle mamme con passeggini. Oramai risulta chiaro a tutti che nel momento del bisogno i 5 stelle si astengono lavandosi le mani come Ponzio Pilato", concludono.