Roma, fermo per i due giovani sospettati omicidio Luca Sacchi

Gci

Roma, 25 ott. (askanews) - Sono in stato di fermo con l'accusa di omicidio i due sospettati per l'uccisione del giovane Luca Sacchi il personal trainer ucciso mercoledì scorso nel quartiere Appio Latino.

I due giovani, entrambi di 21 anni, erano stati fermati questa notte dopo che un loro parente aveva avvisato le forze dell'ordine, e portati in Questura per l'interrogatorio.

Il ragazzo che ha materialmente sparato sarebbe incensurato mentre l'altro avrebbe precedenti per droga.

Intanto ci sarebbero delle novità sulla dinamica del tragico omicidio. Luca e la fidanzata, infatti, quella notte avrebbero dato la loro disponibilità ad acquistare della droga dai due fermati. Dopo aver mostrato i soldi per poter pagare la sostanza stupefacente, i due ventunenni si sarebbero allontanati con la scusa di prendere la droga per consegnarla. Ma poco dopo, avrebbero, invece, tentato lo scippo della borsa della fidanzata di Luca, Anastasiya finito poi nel tragico omicidio.