Roma, Fiepet-Confesercenti: denunciati disservizi a Cafarotti

Sis

Roma, 10 ott. (askanews) - "Che la sindaca di Roma abbia denunciato in Procura la vicenda delle utenze non domestiche sicuramente è un fatto importante, ma che ci soddisfa solo in parte. Da mesi come Fiepet-Confesercenti denunciamo anomalie e disservizi in merito alla raccolta rifiuti presso i pubblici esercizi - dove raccogliamo mediamente una segnalazione al giorno da bar o da ristoranti - tanto che sia gennaio che a luglio scorso, e successivamente di persona anche all'assessore Cafarotti, abbiamo portato il problema sotto gli occhi della sindaca Raggi ma senza sortire effetti. Adesso che il bubbone è scoppiato, e potrebbe esserci il rischio di un'emergenza igienico-sanitaria, allora il Campidoglio prova a correre ai ripari. Come Fiepet-Confesercenti proponiamo all'Amministrazione di effettuare un nuovo censimento delle attività presenti dove viene effettuato il 'porta a porta' poiché ne potrebbero essere state censite di più, visto che a noi risulta che vi siano utenze effettive non iscritte all'Ama e tante altre che, invece, in questi mesi hanno chiuso. Sapere quindi il numero esatto dei locali aiuterebbe molto la gestione di un sistema che attualmente è del tutto inefficiente. Un danno alla città e agli esercenti, un colpo negativo all'indotto economico e all'immagine della Capitale". E' quanto dichiara in una nota Claudio Pica, presidente della Fiepet-Confesercenti Roma.