Roma, Fiepet-Confesercenti: Raggi batta colpo su metro Barberini

Sis

Roma, 7 gen. (askanews) - "Siamo sconcertati, apprendiamo che le scale mobili della Metro Barberini non hanno superato il collaudo effettuato dai tecnici del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti (Mit) dopo la riparazione. Dopo 290 giorni nulla è cambiato e la possibile riapertura slitta ancora. Per commercianti, romani e turisti dopo il danno la beffa. Ancora inefficienza e disservizi sul fronte trasporti, laddove la Capitale dovrebbe invece puntare per rilanciare la sua vocazione turistica. E in questi giorni di saldi è andata in scena l'ennesima figuraccia, dove con la stazione Barberini chiusa la Metro Spagna è andata in tilt. Le navette sostitutive, come denunciato dalla Fiepet-Confesercenti, si sono rivelate nettamente insufficienti. Nei prossimi mesi il danno per i pubblici esercizi continuerà a crescere e il pil dell'economia cittadina scenderà in caduta libera. La sindaca Raggi batta un colpo, per la Capitale è un danno economico, occupazionale e d'immagine". E' quanto dichiara in una nota Claudio Pica, presidente della Fiepet-Confesercenti.