Roma, Figliomeni (FdI): ma quanti consulenti nello staff del sindaco?

Cro/Mpd

Roma, 13 ago. (askanews) - "Dall'inizio del suo mandato il Sindaco Raggi si è circondata di un nutrito numero di collaboratori esterni "irrinunciabili" per le loro competenze, che vanno dall'esperto di gatti randagi al fautore dello sport inteso come ricerca del benessere fisico, che sono soltanto alcune delle "specializzazioni" della lunga lista di persone che hanno prestato e prestano il loro servizio per lo staff del sindaco e dei suoi assessori. Senza ombra di dubbio amministrare una città come Roma non è semplice, ma ciò non è una giustificazione ad incrementare di ulteriori unità esterne un già folto numero di presenze nelle varie segreterie particolari, come se all'interno dell'amministrazione capitolina non esistessero professionalità specifiche in grado di poter svolgere questi lavori, il tutto a costo zero. Sono dei primi di agosto quattro nuove delibere che riguardano altrettante persone, in base alle quali sono stati messi in piedi tre nuovi contratti a tempo determinato ed una modifica per il quarto, tutti contratti ovviamente con un costo in materia di emolumenti. La Raggi non ha fatto né più né meno degli altri suoi predecessori, in quanto rientra nelle sue specifiche mansioni il potersi avvalere di "esperti" in grado di coadiuvarla, ma sicuramente dal M5s che promette da sempre di combattere gli sprechi e tagliare le poltrone, ci si aspettava un comportamento differente di maggiore responsabilità, visto che non dobbiamo mai dimenticare che sono i soldi dei cittadini romani ad essere utilizzati". Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d'Italia e vice presidente dell'Assemblea Capitolina.