Roma, foto satelliti per scoprire abbandoni rifiuti e tassa evasa

Sav

Roma, 28 ago. (askanews) - A Roma al via un progetto pilota e sperimentale, che nasce dalla collaborazione tra Ama S.p.A., e-GEOS (joint venture tra Telespazio - Gruppo Leonardo - e Agenzia Spaziale Italiana) e Agenzia Spaziale Italiana (ASI), per l'acquisizione e l'analisi di immagini da satelliti ottici e dai satelliti radar della costellazione COSMO-SkyMed sulla Capitale: l'Ama utilizzerà la sofisticata tecnologia per estrarre informazioni basate su immagini satellitari per il monitoraggio dei fenomeni di abbandono dei rifiuti e l'individuazione di aree edificate con potenziale evasione TA.Ri, per la prima volta con una frequenza di acquisizione su base settimanale.

Il Protocollo d'intesa è stato sottoscritto oggi dalla Presidente di Ama S.p.A., Luisa Melara, e dal Direttore Generale di e-GEOS, Bruno Versini su delega dell'Amministratore Delegato di e-GEOS e Responsabile Geo Informazione del Gruppo Leonardo, Massimo Claudio Comparini. L'accordo, sperimentale e gratuito, avrà la durata di 4 mesi (1 settembre - 31 dicembre 2019).

Obiettivo della collaborazione è l'utilizzo di sequenze di dati provenienti dai satelliti al fine di contribuire all'analisi ed al controllo, nelle aree sensibili, dei fenomeni di abbandono indiscriminato dei rifiuti sul suolo pubblico. La tecnologia satellitare verrà sperimentata anche per individuare fenomeni di evasione legati a mutamenti, non censiti, del territorio.

(Segue)